Skip to main content





 
Dati locali e dati globali, narrazioni locali e narrazioni globali. È difficile mantenere costante l'attenzione.
https://www.youtube.com/watch?v=trnEk--mlIs




 
Il JRC è il centro di ricerca della Comunità Europea e ad Ispra, vicino a Varese, c'è una delle loro sedi. Se qualcuno volesse lavorarci butti un occhio a questo sito https://www.recruit4eu.com/


 
Appunti dalla connessione con la Spagna e Pilar.


La Sangria non è un cocktail

1 litro di vino giovane
2 pesche
2 arance
4 limoni
soda
1 stecca di cannella
1 bicchiere di vermouth o cognac

La frutta deve macerare e non fermentare, quindi la frutta deve restare almeno due ore ammollo

La frutta serve per ottenerne il succo, senza usare i cartoni
- 1 limone
- 1 arancia

Altra frutta la si fa a dadini
- 1 limone
- le pesche (sbucciata)

Poi vino (un po'), della soda (non tanta), un goccio di vermouth o cognac, quindi ci si butta dentro la cannella, poi rimane a riposare un paio d'ore (per andare veloci si può mettere dello zucchero)

"Screw driver"




 
Di quando sequestrarono Gutemberg in Italia https://framapiaf.org/@wikimediaitalia/104228606951954670

Nel caso servisse una entry in /etc/hosts: 152.19.134.47 gutenberg.org www.gutenberg.org
This entry was edited (4 months ago)



 
"Così il teatro in streaming mi rende molto perplesso poiché si vede solo lo spettacolo, e non mi interessa. Il teatro infatti non è lo spettacolo, non è un’opera d’arte, per continuare il discorso di Sanguineti, che viene chiusa ed osservata. È l’incontro di persone che si sono date appuntamento in un posto. È fatto cioè di spettatori che vanno alla rappresentazione o di attori che insieme ai primi influenzano la scrittura del drammaturgo."

https://www.teatroecritica.net/2020/05/limpossibilita-di-pensare-al-teatro-intervista-a-fausto-paravidino/


 
"Una comunità degna di questo nome dovrebbe darle il tempo di elaborare la sua esperienza,capire come ha influito sulla sua interiorità la terribile esperienza della prigionia. Sono vicende che non possono essere guardate da fuori con occhio freddo, giudicante o, peggio,cinico. Una comunità vera sa mettersi nei panni degli altri, a maggior ragione se gli altri soffrono o hanno sofferto. L'empatia è il collante della civiltà. Senza empatia precipitiamo nella barbarie."

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Silvia-Romano-nuove-minacce-sui-social-presidente-centro-islamico-dice-pronti-ad-accoglierla-b08b1d98-99b7-477b-97de-46362e7d6ac6.html



 
Da "Madre Coraggio e i suoi figli", Bertolt Brecht

"MADRE COURAGE (che ha ascoltato e ora sta spennando con rabbia il suo cappone) Dev'essere un pessimo comandante.
CUOCO Mangia come un maiale, è vero; ma perché pessimo?
MADRE COURAGE Perché per vincere ha bisogno di soldati coraggiosi; se fosse capace di fare un buon piano strategico, che bisogno avrebbe di soldati coraggiosi? Basterebbero dei soldati qualsiasi. D'altronde, quando si parla di virtù così grandi, vuol dire che c'è qualcosa di marcio.
CUOCO Qualcosa di buono, credevo.
MADRE COURAGE No, qualcosa di marcio! Eh! se un comandante o un re è molto stupido e porta i suoi allo sbaraglio, allora a quegli uomini gli ci vuole un coraggio da leoni, cioè una virtù. Se è troppo avaro e recluta pochi soldati, tutti devon essere degli ercoli. E se è disordinato e non si cura di nulla, allora bisogna che sian furbi come serpenti, sennò son rovinati. Può darsi che pretenda troppo, e allora ci vuole anche una fedeltà straordinaria. Tutte virtù che non ce n'è di bisogno in un paese ben ordinato, con un buon re e un bravo comandante. In un buon paese non ci vogliono virtù, tutti possono essere gente qualsiasi, d'intelligenza media, e, sissignore, anche dei vigliacchi."
This entry was edited (4 months ago)






 
sessantagiorni
arrrrrrrrrrgh
vojouscì